Denunce taglio piante

Informazioni generali

Quando si vuole tagliare il bosco è necessario fare la "Domanda preventiva di taglio" o "Denuncia di taglio" presso le Comunità Montane o le Province.

Ufficio competenteServizio Agricoltura - Foreste - Ambiente - Difesa del suolo
Telefono0346/22400                                                                                                                    
Fax0346/22957
Mailagricolturaforeste@valleseriana.bg.it
PECcm.valle_seriana@pec.regione.lombardia.it
Uffici ClusoneVia Dante Alighieri n. 1
Uffici AlbinoViale Libertà n. 21
OrariOrari di apertura al pubblico
Tempi procedimentaliIl servizio è immediato.
Responsabile del servizioDr. Dimitri Stabilini
Personale addetto al servizioNoris Silvia, Orler Fabio, Pasinelli Giovanna


Documenti necessari per presentare la denuncia:

  • Codice fiscale di chi presenta la denuncia;
  • Codice fiscale del proprietario del bosco (se diverso da chi presenta la denuncia);
  • Codice fiscale di chi effettua il taglio (se diverso da chi presenta la denuncia);
  • i dati dei mappali catastali (foglio, particella) del bosco da tagliare;
  • l'elenco delle principali specie arboree che taglierai;
  • la superficie del bosco che sarà interessata dal taglio;
  • il quantitativo presunto della legna che taglierai (facoltativo nel caso dei boschi cedui);
  • Il richiedente dovrà essere in grado di localizzare su ortofoto il bosco da tagliare.

Una copia della denuncia preventiva viene rilasciata al richiedente, che deve conservarla ed eventualmente esibirla al personale degli organi che si occupano del controllo.

Qualora la domanda preventiva non venisse presentata presso l'Ente forestale (Comunità Montana) competente territorialmente, il richiedente dovrà trasmettere copia a quest'ultimo entro 7 giorni se vi sono allegati, altrimenti entro il successivo 31 maggio.

La denuncia di taglio non equivale ad una autorizzazione ma il richiedente/esecutore deve operare correttamente e nel rispetto delle Leggi vigenti.

La denuncia non è necessaria quando si tagliano:

- Alberi di giardini e parchi

- Piante isolate, fasce alberate con larghezza inferiore a 25 metri (siepi tra prati)


Inerzia e potere sostitutivo

In caso di inerzia da parte del responsabile, il potere sostitutivo è attribuito al Segretario, il quale può essere contattato durante l'orario di apertura degli uffici attraverso i seguenti recapiti: 

Qualora il Responsabile del procedimento sia il Segretario, il potere sostitutivo è attribuito al Presidente dell'Ente, il quale può essere contattato attraverso i seguenti recapiti: 

Nel corso del procedimento, la legge riconosce in favore dell'interessato, quale strumento di tutela amministrativa e giurisdizionale, il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR).

Ultimo aggiornamento

19 February 2021
Il portale utilizza cookie per migliorare la navigazione e consente l'utilizzo di cookie anche di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.
Privacy Policy